Riprendiamoci la vita

RIPRENDIAMOCI LA VITA: SCIENZA/TECNOLOGIA, POLITICA E MERCATO

Dal concepire, nascere, morire, ai molti modi di intervenire sul corpo e sugli ecosistemi,  l’ampliarsi dei confini della ricerca in campo biotecnologico e medico ci pone di fronte a scelte che sollevano problemi etici, giuridici, sociali. Questioni che interrogano la concezione della scienza in rapporto al modello di società, in atto e a quello che si sta preparando. Tali questioni  richiedono una precisa assunzione di responsabilità sia da parte degli  esperti, ma anche di ciascuna/o di noi  a partire dal proprio posizionamento. Alcune domande: come la valenza di genere interroga le strutture della  scienza?  Qual è il nostro rapporto con  le pratiche mediche? Quali  forme di controllo agiscono sul corpo femminile?

I confini della vita vengono continuamente ridefiniti determinando nuove forme di conflitto: cosa vuol dire “coscienza del limite”? Come ripensare, attraverso la differenza di genere, i modelli di sviluppo e le connessioni tra scienza e mercato?

Ne parliamo con Elena Del Grosso, Elisabetta Donini e Maddalena Gasparini.

17 gennaio  2009  h.16,30

ETICA E RESPONSABILITA’ DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA

con Elena del Grosso, genetista

7 febbraio 2009 h 16,30

MODELLI DI SVILUPPO, TRA SCIENZA E COSCIENZA DEL LIMITE

con Elisabetta Donini, Donne in nero della Casa delle donne di Torino

28 marzo 2009

QUESTO CORPO CHE SIAMO: QUALE AUTONOMIA DALLA MEDICINA E DALL’ETICA DOMINANTE?

con Maddalena Gasparini, neurologa, coordinatrice del Gruppo di Studio di Bioetica e Cure Palliative della Società Italiana di Neurologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *